Informaconsumatori
Autore Messaggio

<  Comunicazione e pubblicità  ~  L’Antitrust contro i dimagranti

admin
Inviato: Mer Set 03, 2008 9:42 am Rispondi citando
Site Admin Registrato: 04/12/07 09:57 Messaggi: 70 Residenza: Grugliasco (Torino)
Perdere peso in fretta e senza sacrifici? Impossibile



Sanzionata per pubblicità ingannevole l’azienda che offriva capsule con effetti miracolosi. Il messaggio traeva in inganno i consumatori inducendoli a comportamenti dannosi per la salute. Ed è solo la punta dell’iceberg.

Anche quest’anno, come accade sempre in primavera, siamo stati bombardati da messaggi pubblicitari che ci promettevano miracoli per perdere peso in tempi brevissimi e senza alcuna rinuncia. E puntualmente, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è stata chiamata a sanzionare i messaggi pubblicitari ingannevoli di alcuni trattamenti dimagranti. In particolare, questa volta, l’Antitrust ha sanzionato la società Zermat Limited per il “Trattamento XTRA SLIM”. La sanzione amministrativa ammonta a 37.500 euro, con ordine di pubblicazione delle rettifiche sui settimanali sui quali erano stati pubblicati i messaggi. I prodotti pubblicizzati promettevano la perdita di venti chili in un mese con la semplice assunzione di una “miracolosa” compressa che è stata presentata come agente antiobesità. La promessa pubblicitaria del Trattamento XTRA SLIM affermava che la perdita di peso non era legata a un regime dietetico, anzi si affermava addirittura che le diete drastiche danneggiano la salute. Il messaggio era incentrato sulle proprietà dimagranti del prodotto XTRA SLIM, il cui “segreto è rinchiuso in ogni capsula, un concentrato di sostanze attive che agiscono direttamente dall’interno”, a base di sostanze denominate “Guaranà, Ginseng e Eleuterococco”. Il messaggio continuava asserendo che tale prodotto, “funziona come una spugna. Le sue sostanze attive vengono rilasciate durante la digestione e attaccano il grasso. Queste complesse molecole grasse non possono essere digerite e vengono espulse dal corpo. In questo modo Xtra Slim libera dal grasso in eccesso dolcemente”. L’esaltazione delle proprietà dimagranti, inoltre, era maggiormente accentuata dalla presentazione del prodotto anche attraverso l’utilizzo della testimonial, la quale asseriva che con altri dimagranti non aveva ottenuto nessun risultato, con ciò rendendo lo stesso, agli occhi dei consumatori, particolarmente efficace anche rispetto ad altri prodotti. Tale esaltazione veniva ancor più rafforzata dal racconto della stessa testimonial che affermava testualmente: “Prima di provare questo incredibile trattamento, pesavo 79 chili… Ora peso 53 chili. Si, ha capito bene: ho perso ben 26 chili!!! E in poco più di un mese!!! “. E ancora: “Ho seguito alla lettera le indicazioni riportate sul prodotto e in un mese ho perso 20 chili. Senza nessuno sforzo, senza fatica e senza dover seguire diete drastiche che danneggiano solo la salute”. Inoltre, la ditta presso la quale si effettuerebbe l’ordine, cioè la Beauty& Slim, oltre a “garantire la perdita di peso con il rimborso del prezzo intero del trattamento in caso di mancata perdita di peso fra gli 8 e i 16 chili nel termine di 30 giorni”, non specifica il costo delle chiamate telefoniche ai numeri pubblicizzati, nonché il costo dell’invio tramite sms. All’esito dell’apertura del procedimento, avvenuto su istanza di una consumatrice, l’autorità antitrust ha chiesto alla Zermat Limited una lunga serie di documenti e chiarimenti in merito al prodotto in questione e alla sua campagna pubblicitaria. Per tutta risposta la società Zermat Limited ha confermato di essere la committente del suddetto messaggio pubblicitario e, “scusandosi per tutti gli inconvenienti causati”, ha dichiarato che “tale messaggio non sarà più diffuso dalla società in nessun modo e con qualsiasi mezzo”. Alla suddetta comunicazione l’operatore pubblicitario non ha allegato nessun tipo di documentazione. Richiesta la collaborazione alla Guardia di Finanza per la notifica degli atti, è emerso anche che l’attività di Zermat Limited è cessata e si è in attesa di ulteriori accertamenti e riscontri per rintracciare il rappresentante legale della società. Inoltre, la Beauty&Slim non è un’azienda ma un logo e marchio di proprietà dell’operatore Zermat Limited, che ha stipulato con Business Support Team Srl un contratto di mandato per aperture di utenze e gestione di un call center. Peraltro è emerso che l’indirizzo della sede di Beauty&Slim corrisponde ad una casella di posta aperta per conto di Zermat Limited da Business Support Team Srl. In generale, non appare credibile l’esistenza di un integratore alimentare che consenta con certezza ed in condizioni di sicurezza di conseguire cali ponderali a carico del tessuto adiposo. Ancor meno può esistere un integratore alimentare che permetta di conseguire un calo ponderale senza la necessità di seguire un regime alimentare controllato o di svolgere un esercizio fisico. Affermare il contrario significa vantare proprietà inesistenti ed indurre in inganno il consumatore. In particolare, il messaggio in esame, rivolgendosi a persone che hanno notevoli problemi di peso, può mettere in pericolo la salute dei destinatari inducendoli a comportamenti dannosi e portandoli a trascurare le normali regole di salute e vigilanza sul proprio stato di salute; infatti, se una repentina e cospicua perdita di peso, quale quella prospettata nel messaggio, risultasse comprovata, la stessa non potrebbe essere ottenuta senza rischi per la salute sia di tipo fisico che di tipo psicologico, se non svolta sotto controllo medico. Perciò l’autorità Antitrust ha individuato una violazione del disposto di cui all’articolo 24 del Decreto Legislativo n. 206/05. Con riferimento all’ulteriore profilo di ingannevolezza riguardante la garanzia dei risultati promessa, il messaggio non risulta completo, perché il suddetto Decreto legislativo prescrive che l’operatore pubblicitario è vincolato non solo sulle modalità di prestazione della garanzia promessa, ma anche in relazione alla chiarezza espositiva con cui deve essere indicato l’oggetto della garanzia offerta, nonché ai termini e alle condizioni cui la stessa è subordinata.

In considerazione di tutto ciò, l’Antitrust ha ritenuto che il messaggio diffuso dalla società Zermat Ltd, attraverso il quale venivano esaltate le proprietà dimagranti senza alcun sacrificio da parte dei soggetti interessati, risulta idoneo ad indurre in errore i consumatori sulle sue effettive caratteristiche ed efficacia e sulla garanzia offerta nonché a spingerli a trascurare le normali regole di prudenza e vigilanza sul loro stato di salute. Consumatori che, peraltro, versano anche in una situazione di particolare debolezza psicologica.

Avvocato Manuela Costone
Associazione professionale avvocati Fiore - de Crescienzo Roma


Trovate tutto l'articolo in
informaconsumatori n° 6 - luglio/agosto 2008 pag.20
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Mostra prima i messaggi di:  

Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1
Nuovo argomento

Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi